Pubblicato il primo studio sul settore Geo-ICT in Europa

Nell'ambito del progetto smeSpire, è stato recentemente pubblicato il rapporto finale del Work Package 1, che rappresenta il primo studio sul settore geo-ICT in Europa.

Esso fornisce un'analisi dettagliata e un confronto sulle aziende che operano nel settore Geo-ICT e su come esse si relazionano con INSPIRE.

Alla ricerca hanno partecipato 299 aziende operanti in più di 18 Paesi Europei; le informazioni alla base dello studio sono state raccolte anche attraverso 113 interviste, coinvolgendo, tra gli altri, i National Contact Points di INSPIRE e i rappresentanti delle LMO e delle Associazioni nazionali che si occupano di informazione geografica. Per l'Italia sono stati intervistati anche i referenti di AgID, che è la LMO (Legally Mandated Organisation) responsabile del RNDT.

Gli obiettivi principali dello studio sono stati quelli di valutare il potenziale di mercato per le società Geo-ICT in relazione a INSPIRE e caratterizzare gli ostacoli per entrare in questo mercato, con particolare attenzione ai gap di conoscenza e alle esigenze di formazione.

SmeSpire, lo ricordiamo, è un’Azione di Supporto del 7° Programma Quadro dell’Unione Europea, mirata a tramutare le sfide legate all’attuazione della Direttiva Europea INSPIRE in opportunità di business per le PMI Europee del settore geomatico.

Il rapporto è disponibile sul sito di smeSpire, sia nella versione integrale che in quella breve.